mercoledì 29 dicembre 2010

La giornata dei rossoblu

Penultimo giorno settimanale di allenamenti quest'oggi per il Crotone di Eugenio Corini, in vista della ripresa del campionato, in programma sabato 8 gennaio allo Scida (ore 15), avversario il Portogruaro. Due le sedute odierne, ed entrambe svolte presso il centro sportivo Antico Borgo, ed alle quali hanno partecipato anche Antonio Galardo e Giuseppe Abruzzese. Domani in programma due allenamenti, dopo di che due giorni di riposo e ripresa della preparazione domenica 2 gennaio 2011. Fonte ( www.fccrotone.it )

Fc Crotone | Crotone vs Vecchie Glorie Rossoblu in campo per dare un calcio alla Sclerosi Multipla

video

Fonte Video ( www.fctv.it )

Solidarietà, l'Aism ringrazia

Si sono concluse ieri le manifestazioni organizzate in favore dell'associazione.

"A nome di tutte le persone con sclerosi multipla e dei loro familiari intendo ringraziare tutti coloro che hanno collaborato per la realizzazione delle manifestazioni Aism che si sono svolte nei giorni 26, 27 e 28 dicembre 2010". A dichiararlo è la presidente provinciale dell'Associazione Italiana Sclerosi multipla Luciana Gaccione che aggiunge: "In questa lettera aperta intendo ringraziare la Provincia di Crotone per il contributo donato, il presidente Stanislao Zurlo e l’assessore alle Politiche sociali Salvatore Pane e il consigliere Michele Greco per essere intervenuto; il Comune di Crucoli per il contributo donato, il sindaco Antonio Sicilia e l’assessore alle Politiche sociali Domenico Vulcano; il Crotone calcio, il presidente Salvatore Gualtieri e i fratelli Raffaele e GianniVrenna per la loro partnership; le squadre, Us Crucolese e il presidente Antonio De Simone, i giocatori della squadra Aism ed il loro allenatore Giuseppe Paletta e Nicola Serafini. Mi preme inoltre precisare che, la società di Calcio Torretta con il suo presidente Andrea Mazziotti hanno invece preferito snobbare l’incontro con la solidarietà non presentandosi in campo il 26 dicembre dopo aver dato disponibilità, quindi, mi auguro che la società tutta faccia un esame di coscienza sul proprio comportamento nei confronti dell’Aism e del suo non impegno sociale.

Ringrazio signor Bernardo Pacenza, per aver messo a disposizione la sala del “transatlantico” ed alla fattiva collaborazione di Raffaele Marasco che ci ha sempre dato una mano e che quest’anno ha lavorato  in doppia veste: amico dell’Aism e coordinatore provinciale di Telethon.
Voglio ringraziare la Croce rossa di Melissa, gli infermieri intervenuti durante le partite di calcio e Rino Capalbo per l’assistenza in campo…. Ringraziamo Francesco Pellegrini e la Logos informatica; l’associazione Fidapa di Ciro’ Marina e la presidente Luisa Mingrone; l’associazione “Tutti per Crucoli” e il presidente Aldo Paletta; la scuola di ballo “Fuego latino” dei maestri Roberto Raffaele e Antonella Scalise di Cirò Marina ed i ballerini Katia Iuele e Manuel Agresti, Silvia Bruni e Giuseppe Sasso.
Non per ultimo ringraziamo il maestro Giuseppe Romeo della palestra Martial arts di Torretta per la presenza. Ringraziamenti per il presidente Avis provinciale di CrotoneFranco Rizzuti e al presidente del. Csv aurora Giuseppe Perpiglia per essere intervenuti
Si ringrazia il Corpo forestale di Ciro’ per la presenza e il dirigente scolastico di Ciro’ Gabriele Vincenzo.
Onorati di aver avuto nella serata del 27 dicembre il ballerino Alfonso Capalbo direttamente da “I migliori anni”.
Serata allietata dalle presentatrici Valeria Federico e Sabrina Allevato e dai cantanti Maria Serafini, Mariateresa Panza, Mariagiovanna Faiella, Oimpia Abossida, Imma Greco, Luisa Berardi, Rossana Cantelmo, Sonia Scigliano , Giacomo Capalbo e Alessandra Serafini.
Esprimo gratitudine agli artisti calabresi che hanno voluto donare le loro opere all’Aism per la manifestazione svoltasi a torretta di Crucoli il 27 dicembre che sono il maestro orafo Gerardo Sacco, la pittrice Berenice Russo e lo scultore Antonio Cersosimo.
Ringraziamo Raffaele Marasco per l’organizzazione della suddetta giornata di solidarietà e, naturalmente, i 180 commercianti della provincia di Crotone e della provincia di Cosenza che hanno offerto gratuitamente i premi della riffa e della tombola che ci hanno consentito di svolgere la manifestazione a Torretta di Crucoli.
Fondamentale è stato l’aiuto dell’F.C Crotone calcio che si è messo a disposizione giocando a favore di aism, quindi esprimiamo riconoscenza al suo presidente Salvatore Gualtieri, all’allenatore Corini, ai suoi campioni di oggi e ai suoi campioni di ieri, le “vecchie glorie”,che il 28 dicembre hanno dato spettacolo in campo e in particolare hanno espresso il massimo significato della parola solidarietà. Grazie a tutta la dirigenza dell’F.C. Crotone calcio, e ai suoi collaboratori: Anselmo Iovine e Francesco Biafora che hanno lavorato incessantemente per l’organizzazione delle partite.
Siamo grati a tutte le forze dell’ordine, alla questura, vigili del fuoco, la protezione civile, il personale medico e non, all’aia e ai giovani arbitri e ovviamente allo staff che in campo hanno lavorato per la migliore riuscita delle partite di solidarietà.
Tutto questo è stato possibile grazie all’aiuto dell’energico consiglio provinciale Aism di Crotone e dei volontari tutti che hanno lavorato e lavorano incessantemente per garantire la massima trasparenza all’associazione, e la massima disponibilità verso le persone affette da sclerosi multipla". Fonte ( www.crotonews.com )

Un pezzo di Storia del Crotone lascia il calcio: Vito Grieco

Per chi ha conosciuto Vito come persona, pensare che quell'uomo mingherlino e tutto riccioli abbia lasciato il calcio è davvero un pugno nello stomaco. Un grande professionista innanzitutto, ma anche una gran bella persona. Ha scelto Crotone per indossare l'ultima volta gli scarpini e chissà cosa gli sarà passato per la mente mentre si infilava i suoi attrezzi da lavoro, quelli a tre strisce "made in Germany". Qualcuno ha gridato dagli spalti dello Scida "un Capitano, c'è solo un capitano...", anche se di capitani storici in campo ce n'erano tanti. Eppure Vito, qui a Crotone, ha riassunto tutte le caratteristiche dei capitani avuti negli ultimi anni: la grinta di Cardinale, il cervello e l'attaccamento alla maglia di Galardo, il cuore di Rossi. Il carattere di Grieco. Difficile da imitare. Lo ha dimostrato quando nella sua seconda esperienza in maglia rossoblù ha giocato pochissimo (in un Crotone che andava malissimo) e non ha fatto una piega. Lui che in pratica la panchina in carriera l'ha vista solo per salutare gli avversari. Sette promozioni non sono poche, qualcosa vorrà pur dire. Il mio sogno è quello di vederlo con fischietto e una tuta rossoblù. La punizione di ieri sera mi ha fatto tornare indietro di parecchi anni: era agosto del ’99. Per un ragazzo crotonese andare in panchina con la squadra della propria città è un sogno che si realizza. L’arbitro fischiò una punizione nella stesso punto di ieri, se non sbaglio Lo Gatto e qualcun altro presero il pallone in mano. Poi arrivò lui con calma, gli altri lo guardarono e capirono: tiro, gol.
Questo era il Vito Grieco calciatore, uno che si faceva capire sempre, pur senza parlare.  E noi non possiamo che augurargli un grande futuro anche come allenatore. Quello che, in pratica, già faceva in campo. Fonte ( www.crotonews.com )

martedì 28 dicembre 2010

Esclusiva: Gabionetta, spiragli per il Toro

Possibile un accordo con il Crotone. Calabresi in concorrenza con il Frosinone per il centrocampista Loviso

Il Torino non ha smesso di pensare a Gabionetta, malgrado tutte le vicissitudini recenti. La storia è fin troppo nota. Gabionetta ha rotto con il Crotone, è rimasto in Brasile, non ha dato più notizie. Ed è in corso un contenzioso che potrebbe avere gravi conseguenze per l’esterno. Il Torino sta lavorando sottotraccia per cercare una soluzione.

Ed è chiaro che un passaggio obbligato è l’accordo con il Crotone che chiede 700 mila euro per il cartellino di Gabionetta. Una soluzione potrebbe essere l’inserimento di Loviso nell’operazione, un centrocampista che piace a diversi club di serie B (Frosinone in testa) e che consentirebbe ai calabresi un salto di qualità. Se ne riparlerà nei prossimi giorni.

Alfredo Pedullà

Fonte ( www.datasport.it )

Parla il preparatore rossoblu

Ripresa la preparazione, ed in vista dell’ultima giornata del girone di andata del campionato di Serie Bwin, abbiamo raccolto le dichiarazioni del preparatore dell’F.C.Crotone Andrea Bonatti, circa l'attuale condizione fisica dei rossoblu e sullo specifico programma di allenamenti che precedono la gara col Portogruaro. “La condizione dei giocatori è in generale buona, ed è per questo che stiamo impegnando i calciatori in un piccolo richiamo muscolare, proprio per non appesantire molto le gambe. Stiamo lavorando inoltre sulla qualità e sulla brillantezza, attraverso corse ripetute, di media e lunga distanza, per sviluppare la resistenza di media durata. Il programma atletico prevede poi alcune sedute basate sulla forza (pesi), ed esercizi atletici che serviranno ad ottimizzare al meglio i cambi di modulo dell’allenatore. Subito dopo i due giorni di riposo infine, dopo il Capodanno, in vista della ripresa del campionato ci dedicheremo ad un lavoro di scarico, per arrivare al meglio della condizione alla gara casalinga col Portogruaro” Fonte ( www.fccrotone.it )

La giornata dei rossoblu

Allenamento pomeridiano quest'oggi per il Crotone di mister Corini, in vista della ripresa del campionato in programma sabato 8 gennaio (ore 15), in occasione della gara casalinga col Portogruaro. Seduta che ha visto i rossoblu impegnati in un lavoro prettamente aerobico. Giuseppe Abruzzese ed Antonio Galardo hanno effettuato lavoro differenziato. Domani in programma una doppia sessione di allenamenti presso l'Antico Borgo. Fonte ( www.fccrotone.it )

Lazio, Kozak vicino al Crotone: Ursino conferma

Il Crotone aspetta Kozak a braccia aperte. Come ed ancor di più di questa estate, quando la società calabrese fu ad un passo dall'ingaggiare il giovane ariete biancoceleste che avrebbe dovuto liberare una casella a Roque Santa Cruz. Alla fine Reja decise di non alterare le gerarchie del suo reparto offensivo e tutto restò al proprio posto. Quattro mesi dopo la storia si sta ripetendo, ma questa volta tutti i tasselli dovrebbero intersecarsi nel modo giusto. Il 29enne "puntero" paraguayano è tornato ad avvicinarsi sensibilmente al club capitolino, che nei prossimi giorni dovrebbe limare gli ultimi dettagli per perfezionare l'accordo economico con il Manchester City (tra domanda ed offerta per il diritto di riscatto ballano circa 500 mila euro). Lo sbarco nella Capitale del sudamericano aprirebbe nuovamente una corsia preferenziale per il passaggio in prestito del ceco in Calabria: "L'ultima volta che ne abbiamo parlato con la Lazio è stata una settimana fa – ha confermato a lalaziosiamonoi.it il direttore sportivo del Crotone Giuseppe Ursino - , quando c'è stata ribadita l'intenzione di approfondire la situazione, solo nel momento in cui i biancocelesti avessero preso un attaccante. Noi siamo in attesa, da parte nostra il forte l'interesse verso il ragazzo è rimasto inalterato e contiamo di risentire la Lazio nei primi giorni di gennaio. Non sappiamo se ci sono altre squadre sul calciatore, noi facciamo grande affidamento sul buon rapporto che possiamo vantare con la Lazio. Con l'entourage del calciatore non abbiamo ancora parlato, ma non credo abbia problemi a trasferirsi da noi". Il Crotone non è l'unica squadra interessata: malgrado il passaggio di società, non può essere escluso un ritorno di fiamma del Bologna, mentre sembra svanito l'interesse del Brescia che la scorsa estate provò a strappare una comproprietà dell'attaccante di Opava al a Lotito: "Kozak è stato seguito, ma sono discorsi vecchi che risalgono a qualche mese fa. Ora le nostre attenzioni si sono spostate su altri calciatori", ha spiegato il consulente di mercato delle rondinelle Gianluca Nani a lalaziosiamonoi.it. Libor si gode le sue ultime ore di vacanze e sfoglia la margherita. Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

Crotone, idea Baclet

Con la possibile partenza di Ciro Ginestra, richiesto da diverse squadre di Prima Divisione, il Crotone sta cercando attaccante. Piace molto il francese Allan Pierre Baclet (24), attualmente in comproprietà tra Vicenza e Lecce. Il calciatore, che ha collezionato finora 14 presenze e 3 gol, interessa anche alla Triestina. Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

lunedì 27 dicembre 2010

Gualtieri, la solidarietà si fa a 360 gradi

Parla di solidarietà il presidente dell'F.C.Crotone Salvatore Gualtieri, un tema tanto caro e più che mai importante per la società rossoblu, da sempre attenta e vicina al mondo del sociale. “Posso affermare senza dubbio che in quanto a solidarietà, e nello specifico dell’ormai triennale rapporto di partnership con l’Aism, così come ha sempre tenuto a ricordare spesso il presidente dell’Aism provinciale Luciana Gaccione, abbiamo contribuito attivamente ed attraverso diverse iniziative alla crescita della sezione provinciale dell’Aism e di conseguenza, fattore più importante, ad aiutare e sostenere la ricerca. L’F.C. Crotone inoltre, aspetto secondo me molto importante, affronta il tema della solidarietà a 360 gradi, nel senso che pensiamo che aiutare un’associazione, significa anche e soprattutto accompagnarla sempre, con lo scopo di farla crescere, cercando di darle il massimo del sostegno e della visibilità. Non a caso infatti, i progetti già sposati dall’F.C.Crotone, sono stati presi a modello anche dalla Lega di Serie B, all’interno della quale mi sono fatto portavoce e propositore di ulteriori iniziative benefiche in favore dell’Aism e non solo. Inutile sottolineare più di tanto che la partita di domani sera rappresenti l’ennesima occasione per dimostrare quanto i crotonesi abbiano a cuore i disagi di chi è meno fortunato di noi, sostenendo l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, ed in quest'occasione anche il reparto di Neonatologia dell'opedale san Giovanni di Dio di Crotone, con una piccola offerta e trascorrendo poi insieme a noi una piacevolissima e suggestiva serata di calcio”. Fonte ( www.fccrotone.it )

Livorno e Crotone si contendono il giovane Galli

Stando a notizie che giugono dalla provincia di Cremona, il Livorno avrebbe messo gli occhi addosso a Niccolò Galli, mediano 22enne del Pergocrema (Prima Divisione), ma di proprietà del Parma. Il giovane centrocampista risulta essere tra quelli che più si sono messi in luce nella sua squadra, diventando già da adesso un prezzo pregiato. Parmense, cresciuto nelle giovanili dello stesso Parma, Galli ha fatto esperienza nel 2007/08 alla Massese (in C1) con la quale ha esordito tra i professionisti, per poi essere prelevato proprio dal Pergocrema nella stagione successiva. Nella ex serie C conta 52 presenze ed una rete. Sul giocatore avrebbe posto attenzione un'altra società cadetta: il Crotone. Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

Sorrento, torna di moda Ciro Ginestra

Si sono inseguiti a lungo negli anni senza mai prendersi. Per un motivo o l'altro, il destino ci ha messo sempre negativamente lo zampino. Una storia che, però, sembra non voler esaurire la propria narrazione. Il Sorrento, infatti, sta tornando alla carica con Ciro Ginestra (31) per indurlo a sposare sogni e progetti societari. Del resto, l'attaccante del Crotone è un vecchio pallino della famiglia Gambardella, che ora spera di coronare con successo questa storica marcia di avvicinamento al giocatore. E' così che Antonino Bonvissuto sarebbe diventata soltanto un'alternativa al gigante puteolano, pur godendo della stima della dirigenza rossonera. L'ostacolo al matrimonio, per ora, non è dato tanto dalla volontà di Ginestra di non voler abbandonare la cadetteria. "Ciò che conta alla fine è il progetto: in B sto bene, ma se dovesse arrivare una chiamata convincente non rinuncerei alla Prima Divisione", ha fatto sapere il giocatore. Piuttosto il Sorrento dovrà guardarsi da una concorrenza agguerrita, rappresentata in primis da Taranto e Benevento, da tempo sulla punta. I rossoneri, tuttavia, possono presentare argomenti più sostanziosi rispetto a ionici e sanniti: la posizione in classifica, con la vetta ad un passo, e la possibilità concreta di vincere il campionato senza passare per i play-off. Un asso nella manica che potrebbe risultare decisivo. Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

Il programma settimanale

In vista della gara casalinga col Portogruaro, ultima del girone d'andata, in programma sabato 8 gennaio 2011 alle ore 15, il Crotone di Eugenio Corini riprenderà la preparazione questo pomeriggio presso il centro sportivo Antico Borgo. Martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, in programma due sedute al giorno, sabato e domenica riposo, e ripresa degli allenamenti prevista per il pomeriggio di lunedì 3 gennaio 2011. Fonte ( www.fccrotone.it )

venerdì 24 dicembre 2010

BUON NATALE!!!!!!!!

AUGURO A TUTTI
UN SERENO 

NATALE!!!

Luigi

Rossoblu al Palamilone

In occasione della serata di solidarietà denominata "La Vita è Preziosa", organizzata dall'Associazione Socio Culturale "La Vita è Preziosa", dedicata all'amore materno, affetto insostituibile e più presioso al mondo, in programma lunedì 27 dicembre, ore 20, al Palamilone, i giocatori dell'F.C.Crotone parteciperanno all'evento benefico, attraverso una partita amichevole col Cirò Cremissa Calcio. L'ingresso sarà gratuito, e durante la serata verranno consegnati doni a tutti i bambini presenti, fra i quali i gadgets dell'F.C.Crotone. La società rossoblu metterà inoltre in palio 6 biglietti di tribuna coperta e 4 di tribuna scoperta, che verranno inseriti fra i premi della tombolata. Fonte ( www.fccrotone.it )

giovedì 23 dicembre 2010

Crotone-Vecchie Glorie Rossoblu

Questa la lista ad oggi, relativa alla rosa delle Vecchie Glorie Rossoblu che, martedì 28 dicembre 2010 alle ore 20.30, affronteranno in amichevole allo stadio Ezio Scida il Crotone di Eugenio Corini: Ambrosi, Deflorio, Cardinale, Grieco, Pagliarini, Leone, Puleo, Paschetta, Parisi, Francesco Rossi, Geraldi, Senatore, Piazza, Tortora, Caputo, Luigi Porchia, Moschella, Stasi, Parise, Carmelo Russo, Catalucci. ll biglietto d'ingresso costerà solo 2 EURO e l'intero incasso sarà devoluto all'Aism (sezione provinciale) ed al Reparto di Neonatologia dell'Ospedale San Giovanni di Dio di Crotone. Fonte ( www.fccrotone.it )

Crotone, c'è fiducia per il prossimo anno

Si è concluso con un pari l’ottimo 2010 del Crotone. Un pareggio che lascia parecchio amaro in bocca per come è maturato, avendo i rossoblù dominato per larghi tratti sul campo del Grosseto. Comunque una prestazione decisamente incoraggiante che fa ben sperare tutti i tifosi: il Crotone c’è, la mano di Corini si è già vista e la squadra ha reagito al periodo difficile. Ottimo pressing, squadra propositiva, schiacciata solo negli ultimi minuti ma anche a causa della stanchezza di alcuni elementi.
Anche a Grosseto l’uomo in più dei pitagorici è stato Aniello Cutolo, a tratti imprendibile per la difesa toscana, e capace di segnare un grande gol di destro, lui mancino totale , che ha aperto la girandola dei gol. E’ proprio Cutolo l’uomo simbolo del Crotone in questa prima fase di stagione: il giocatore capace di dare imprevedibilità e soprattutto tanta sostanza, con 6 reti tutte di ottima fattura. Ci si augura che l’anno prossimo anche Russotto possa trovare continuità e reti, in modo da formare una coppia tecnicamente di livello eccelso che possa mettere in difficoltà ogni difesa.
Progressi si sono visti anche a centrocampo, con Parfait apparso più propositivo e Beati in ripresa, come sempre guidati da un Galardo trascinatore, seppur in condizioni non ottimali. Lo spirito del capitano sarà fondamentale alla ripresa, e dovrà essere lui come sempre a dare l’esempio ai compagni: la serie B è un patrimonio che la città non può perdere, e continuando su questa strada non ci saranno problemi per raggiungere l’obiettivo. Il tecnico Corini ha dimostrato di avere le idee chiare, sta lavorando su un progetto ben preciso, anche se per consolidarlo avrà probabilmente bisogno di un paio di pedine nel mercato di gennaio. Però la strada ormai è tracciata, e alla ripresa le due partite in casa consecutive potrebbero davvero dare nuova linfa alla stagione.
Citazioni particolari per i due giovani terzini, Alessandro Crescenzi e Francesco Migliore. Finora per loro un ottimo campionato, con prestazioni quasi sempre positive e soprattutto grande spirito di abnegazione, anche nei momenti difficili. Due acquisti sicuramente azzeccati da parte della società che ha dimostrato di saperci vedere lungo, lanciando due ragazzi giovanissimi alla ribalta del campionato cadetto. Buone anche le prestazioni di Tedeschi, chiamato in causa in alcune partite per le assenze di Viviani o Abruzzese.
Si va alla pausa natalizia con la sensazione di avere in classifica meno punti rispetto a quanto meritato: le trasferte di Ascoli e Grosseto sono un emblema di questo,  ma anche le tre gare perse in casa, seppur giocate male, meritavano forse una miglior sorte. I tifosi pitagorici possono però godersi un Natale sereno magari ricordando le gesta di un 2010 niente male. Fonte ( www.crotonesport.com )

mercoledì 22 dicembre 2010

Gianni Vrenna, fa male vedere lo Scida semivuoto...

Ad una giornata dalla fine del girone d'andata del campionato di Serie B 2010-2011, il patron dell'F.C.Crotone Gianni Vrenna si sofferma sugli obiettivi della prossima sessione del calciomercato, ma anche sull'amarezza dettata dalla non certo numerosa presenza dei sostenitori rossoblu allo stadio."Diciamo subito che siamo molto soddisfatti di questa prima parte di campionato - afferma il patron rossoblu - Abbiamo 24 punti e, ad una giornata dalla fine del girone di andata abbiamo la possibilità di migliorare il bottino raccolto lo scorso anno. Infatti, battendo il Portogruaro possiamo raggiungere quota 27 punti, che rappresentano sicuramente una buona dote in vista del girone di ritorno, che si preannuncia molto difficile, come ogni anno del resto. Ma la società è comunque già pronta, ha tutta l' intenzione di raggiungere la salvezza il più presto possibile e dunque, in tale direzione, interverrà in modo importante sul mercato di gennaio, per consegnare a mister Eugenio Corini una rosa ancora più completa e competitiva. Non amo fare nomi, ma dico comunque ai nostri tifosi che stiamo trattando giocatori all'altezza della situazione, ma che soprattutto abbiano le caratteristiche giuste, calciatori che hanno fame e che per questa maglia daranno il massimo. Cosi come abbiamo sempre fatto, sempre in ottica delle prossime operazioni di mercato, ci muoveremo in maniera oculata, cioè privilegiando soprattutto il bilancio. Strategia questa ultima, più che mai necessaria e che, insieme all'aspetto squisitamente tecnico, ci ha permesso di fare calcio a certi livelli, con più che lusinghieri risultati, per tantissimi anni. E tenendo in grande considerazione questo fondamentale aspetto - precisa Gianni Vrenna - dispiace molto sottolineare però che la maggior parte degli sportivi rossoblu, fatta eccezione per gli sfegatati e per i tifosi della curva Manzulli, disertano lo stadio Ezio Scida. E vi assicuro che, per una società che da sempre compie grandi sforzi e sacrifici per far sopravvivere il calcio a Crotone - conclude il patron Gianni Vrenna - fa davvero male vedere lo Scida semivuoto e non ricevere il pieno sostegno dei tifosi, che a mio avviso invece, dovrebbero tenersi stretto un enorme patrimonio, quale è la Serie B per una città e per una realtà come la nostra". Fonte ( www.fccrotone.it )

Fc Crotone | Una giornata con... Giuseppe Abruzzese

video

Fonte Video ( www.fctv.it )

Livorno – Padova si giocherà il 25 gennaio

Il Calcio Padova informa che la Lega di serie B ha disposto che l’incontro Livorno – Padova, valido per la 20° giornata di andata del campionato di serie bwin, sia recuperato martedì 25 gennaio, con calcio d’inizio alle 20.45. Fonte ( www.padovacalcio.it )

Spezia, Concetti o Cordaz per la porta

E' toto-portiere in casa Spezia. Oltre a Lupatelli e Moreau, la dirigenza aquilotta sta virando le proprie attenzioni verso altri due nomi di assoluta qualità. Si tratta di Emanuele Concetti (32), da quattro stagioni al Crotone ma quest'anno in continuo ballottaggio con lo sloveno Belec, e Alex Cordaz (27), un ex attualmente svincolato dopo un'annata al Lugano. Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

martedì 21 dicembre 2010

Crotone-Vecchie Glorie Rossoblu

Martedì 28 dicembre ore 20.30 allo stadio Ezio Scida, il Crotone di Eugenio Corini incontrerà quello delle "Vecchie Glorie Rossoblu" (fine anni 90). Costo simbolico dell'ingresso allo stadio sarà di 2 euro e l'incasso della serata sarà interamente devoluto all'Aism provinciale (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) ed al reparto di Neonatologia dell'Ospedale San Giovanni di Dio di Crotone. Fonte ( www.fccrotone.it )

lunedì 20 dicembre 2010

ESPECHE E COLAZO, IL SOGNO CROTONE DIVENTA REALTA'

L’ufficialità non c’è ancora ma sembra ormai cosa fatta la conclusione della trattativa per portare al Crotone (in Serie B) i due talenti italo-argentini del Forte dei Marmi: Marcos Andres Espeche (centrocampista classe 1985) e Sergio Daniel Colazo (attaccante classe 1986). I due giocatori, accompagnati dal procuratore Luca Dell’Amico che li assiste, erano andati in prova al Crotone per 4 giorni della scorsa settimana da lunedì 13 fino a giovedì 16 dicembre. E il provino ha dato buon esito tant’è che Espeche e Colazo, non appena la stagione col Forte sarà conclusa, andranno al Crotone come rivela lo stesso presidente nerazzurro Ricardo Omar Ciancilla: «La trattativa è già praticamente chiusa. Ora bisogna solo trovare l’accordo economico ma di certo io non ostacolerò in alcun modo la ricerca di un intesa anche perché si tratta di un grande risultato sia per i giocatori che per la società ed è la più concreta dimostrazione di come il sogno di far carriera, anche partendo dall’Eccellenza, non è impossibile».
Espeche e Colazo sono raggianti ma mantengono i piedi ben saldi a terra come nella loro indole. Capitan ‘Mastino’ Espeche racconta l’esperienza calabrese: «Mi sono trovato veramente a mio agio anche se non nego che all’inizio avevo un po’ di paura a livello di ritmo, ma poi tutto è andato bene e dal punto di vista sia tecnico che tattico abbiamo dimostrato di essere sul loro livello mentre fisicamente ci manca ancora qualcosa. Per noi quello di arrivare in Serie B è un obiettivo raggiungibile ma di certo non dobbiamo fare l’errore di montarci la testa bensì dobbiamo continuare a lavorare come sempre perché è soprattutto il grande lavoro quotidiano sul campo che ci ha portato a questa invitante prospettiva di carriera calcistica». ‘Il Proiettile Magico’ Colazo aggiunge succosi particolari: «I giocatori del Crotone ci hanno accolto bene anche perché l’argentino Ledesma ci ha fatto subito sentire membri del gruppo. Anche il tecnico Eugenio Corini appena siamo arrivati ci ha parlato e ci ha detto di stare tranquilli e pensare solo a divertirci dimostrando il nostro valore negli allenamenti. Abbiamo giocato insieme con la Primavera contro la Prima squadra e in partitella abbiamo fatto benissimo, soprattutto con la palla. Certo loro corrono di più, andavano a mille, ma sono fermamente convinto che allenandoci per un mese di fila con loro possiamo arrivare senza problemi a quei livelli atletici».
Insomma «il sogno» sembra davvero prossimo ad avverarsi. E questi due ragazzi, giunti dall’Argentina a Forte dei Marmi con una valigia piena zeppa di desideri di carriera, forti nei piedi e nel cuore ma umili nella mente, proprio se lo meritano.
Simone Ferro

Fonte ( www.sportversilia.it )

Viviani squalificato

Federico Viviani, espulso durante Grosseto-Crotone, sarà fermato per un turno dal Giudice Sportivo e salterà la gara casalinga col Portogruaro, in programma sabato 8 gennaio 2011 (ore 15). I rossoblu diffidati sono: Francesco Migliore e Louis Parfait. Fonte ( www.fccrotone.it )

Crotone, tre piste per l'attacco

Il Crotone sta pensando seriamente di rinforzare il proprio reparto avanzato. Nelle ultime ore la società pitagorica sta sondando la disponibilità di tre giocatori, in particolare di Libor Kozak (21) della Lazio e di due attaccanti di proprietà del Siena quali Ciro Immobile (20). e Marcelo Larrondo (22). Il principale obiettivo del club calabrese è Kozak, anche viste le difficoltà con la società senese al momento restia a far partire sia Immobile che Larrondo. Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

domenica 19 dicembre 2010

Fc Crotone | Grosseto-Crotone ( sintesi e reti della gara)

video

Fonte Video ( www.fctv.it )

Grosseto-Crotone: Le voci dallo spogliatoio

Grosseto e Crotone si spartiscono la posta chiudendo l’anno con un 2-2 che va stretto ai calabresi, raggiunti ad un minuto dalla fine. Vantaggio del Crotone dopo soli 5 minuti con Aniello Cutolo, che elude Mora e insacca al sette. Pareggia il Grosseto all'undicesimo con Mora su calcio di punizione. Il Crotone manovra bene e fa soffrire i toscani, troppo imprecisi in fase di impostazione. Nella ripresa nuovo vantaggio ospite: al 67' Crescenzi si incunea in area di rigore e finisce a terra su carica di Vitiello, calcio di rigore per il Crotone. Ginestra dal dischetto segna con un rasoterra alla destra di Narciso e porta i calabresi avanti 2-1. Il Grosseto ha il merito di reagire e all’89’ Soncin su una palla sporca riesce a ritagliarsi un spazio per puntare a rete, Viviani è colto in azione fallosa da ultimo uomo, espulsione e calcio di rigore. Dagli undici metri Caridi batte Belec e fissa il definitivo 2-2.
GROSSETO
Gaetano Caridi, centrocampista del Grosseto: 'Abbiamo giocato contro un avversario che ci ha creato non pochi problemi. Per la reazione che abbiamo avuto il risultato è giusto, il Crotone si è chiuso bene cercando di aprire varchi in ripartenza; abbiamo pagato la voglia di vincere esponendoci molto. Speriamo che il 2011 ci porti qualche punto in più'.
CROTONE
Eugenio Corini, allenatore del Crotone: 'Per il gioco espresso meritavamo di vincere, nel calcio però basta anche una palla sporca: Soncin è riuscito a ritagliarsi uno spazio e a guadagnarsi il rigore del pari. Sono contento di aver visto i miei ragazzi esprimersi bene, se non abbiamo vinto significa che ci è mancato qualcosa per fare bottino pieno, restano alla fine indicazioni positive sul lavoro intrapreso'.

Fabio Lubrani
 
Fonte ( www.calciomercato.com ) 

sabato 18 dicembre 2010

CROTONE, CHE PECCATO

Rossoblù raggiunti nel finale dal Grosseto, la sfida contro l'ex Moriero termina 2-2

Peccato. Sfuma nel finale la vittoria per il Crotone di Corini che a Grosseto raccoglie solamente un punto al termine di una partita ben giocata. Pronti-via ed Galardo e compagni sono subito molto aggressivi, giocano rapidamente palla a terra e attaccano gli spazi con grande convinzione. Protagonista, sin dalle primissime battute, Aniello Cutolo (il migliore in campo) che salta sistematicamente l’avversario senza dare punti di riferimento alla difesa di Moriero. Ed è proprio il fantasista a firmare la rete del vantaggio: palla per Parfait che lo serve sul lato corto dell’area, Cutolo finta di tirare disorientando il suo diretto avversario e fa partire un destro che si insacca sotto l’incrocio dei pali. Ma il Grosseto ha la fortuna di trovare immediatamente il pareggio grazie ad una prodezza balistica di Mora che su calcio piazzato fa 1-1. Il Crotone perde un po’ della verve
 iniziale, ma è sempre ben presente in campo. E’ Viviani ad andare vicino al nuovo vantaggio, ma il suo colpo di testa è fiacco.
Nella ripresa il copione non cambia. Dopo una prima fase bloccata Crescenzi sfonda sulla fascia destra e viene steso in area: rigore; sul dischetto si presenta Ginestra che spiazza il portiere. Il Crotone tiene bene, ma nel finale di gara arriva il nuovo pareggio del Grosseto. Viviani atterra  in area Soncin e l’arbitro decreta il penalty per i padroni di casa mandando sotto la doccia il difensore. Il rigore è battuto da Caridi che angola bene con Belec che non ci arriva di un soffio. Finisce praticamente qui la partita. Inizia a vedersi sempre di più il Crotone di Corini. Una squadra grintosa, che non ha avuto paura di giocare palla a terra e di tentare il colpo a effetto al momento giusto. Nella mentalità qualcosa è cambiato, la squadra sembra più “arrabbiata” rispetto a prima. E questa non può che essere una novità positiva.

Vincenzo Montalcini

Fonte ( www.crotonews.com )

Grosseto-Crotone 2-2

GROSSETO (4-4-2): Narciso, Freddi, Iorio, Federici, Mora; Alfageme (dal 29' st Alessandro), Vitiello, Asante (Allegretti), Caridi; Greco (dal 21' st Soncin), Guidone. All.: Moriero.
CROTONE (4-3-3): Belec, Crescenzi, Viviani, Tedeschi, Migliore; Parfait, Beati, Galardo (dal 42' st Hanine); De Giorgio (dal 45' st Terigi), Ginestra, Cutolo (dal 42' st Napoli). All.: Corini.
ARBITRO: Ruini di Reggio Emilia (Chiocchi di Foligno e Zonno di Bari).
MARCATORI: 6' pt Cutolo (C), 11' pt Mora (G), 24' st Ginestra (rig., C), 44' st Caridi (rig., G).
ESPULSO al 43' st Viviani (C).
AMMONITI: Asante, Freddi (G), Beati, Parfait, Tedeschi, Napoli (C).
Il Crotone perde nel finale una vittoria che avrebbe ampiamente meritato per quanto visto sul terreno di gioco. Corini schiera in avanti il tridente De Giorgio-Cutolo-Ginestra. Abruzzese non ce la fa e lascia il posto a Tedeschi. Moriero invece sceglie Alfageme e Greco dall'inizio con Alessandro e Soncin che partono dalla panchina.
I primi minuti sono tutti di marca crotonese: Cutolo e De Giorgio vanno pericolosamente al tiro e Narciso salva. Al 6' passa il Crotone: grande azione di Cutolo in area che semina difensori, finta di tirare di sinistro e col destro piazza la palla all'incrocio dei pali con un diagonale micidiale. Dopo essere passato in vantaggio però il Crotone arretra il baricentra e i toscani pareggiano quasi subito. All'11' punizione da circa trenta metri, Mora trova una parabola precisa anche se lenta, Belec non è deciso e la palla sbatte sul pallo e termina in rete. I rossoblù accusano il colpo e al 19' Guidone da due passi avrebbe l'occasione di portare in vantaggio i suoi ma spara clamorosamente sulla traversa.
Il Crotone piano piano comincia a riprendere il controllo del centrocampo anche se riesce a rendersi pericoloso solo con un colpo di testa di Viviani sugli sviluppi di un calcio d'angolo.
Nella ripresa il Crotone è più manovriero ma davanti non crea quasi nulla. Al 65' Ginestra da posizione defilata fa partire un destro violento che Narciso devia in angolo. Al 24' st grande percursione dalla destra di Crescenzi che semina avversari entra in area e viene atterrato: rigore. Dal dischetto Ginestra non sbaglia spiazzando il portiere di casa. A questo punto il Grosseto cerca di scuotersi: entra Soncin per un evanescente Greco ma la manovra della squadra di Moriero è lenta e prevedibile. Il Crotone prova a pungere in contropiede: al 34' dalla sinistra Cutolo dribbla due avversari ed appoggia al limite dell'area per Parfait che con tutto lo specchio della porta davanti spara alto.
Al 44' st la mazzata per i calabresi: palla buttata in area, i due centrali si fanno trovare impreparati e Viviani stende un attaccante toscano. rigore ed espulsione per il difensore pisano. Dal dischetto batte Caridi sulla destra di Belec che intuisce ma non riesce a raggiungere la palla. Finisce 2-2 dopo 4 minuti di recupero. Un buon Crotone, sicuramente in crescita, che però ha davvero sprecato una grande occasione di passare un Natale molto più sereno. Fonte ( www.crotonesport.com )

Pari di emozioni tra Grosseto e Crotone

Dividono la posta Grosseto e Crotone, al termine di una bella gara, dallo spiacevole finale di quasi rissa (che dura pochissimo, fortunatamente). Sale a quota 22 il Grosseto, resta dunque 2 punti più su il Crotone. Per il nuovo mister Corini secondo pari consecutivo, dopo quello interno con il Cittadella.


E' veemente la partenza del Crotone. In due occasioni, nei primi 3 minuti, Narciso sventa in corner le conclusioni, minacciose, di Cutolo e De Giorgio. Ma alla terza si gonfia la rete di Narciso e dopo 6 minuti scarsi passa meritatamente in vantaggio il Crotone con uno splendido gol in assolo di Cutolo, che dopo aver ubriacato di dribbling Mora la mette, di destro roboante, sotto l'incrocio più lontano.

Sbloccatosi presto il risultato, ne risente in positivo la gara che è già bella accesa, con il risultato che nuovamente muta, tornando di parità, all' 11. Autore del pari grossetano è Mora con uno splendido calcio di punizione, mancino liftato a scendere sul primo palo, che impallina Belec da circa 30 metri. Irriso da Cutolo 5 minuti prima, in occasione del vantaggio ospite, Mora si è dunque preso la personale rivincita con oltretutto il primo centro personale in stagione. Sulle ali del pari presto racciuffato, al 19' il Grosseto ha quindi l'occasione per anche il sorpasso, ma spreca tutto Guidone, che dopo essere sbucato nella mischia d'area, spara alto da due passi.

Il Crotone torna a farsi vivo appena prima della mezz'ora, quando colpisce di testa nel cuore dell'area Viviani, anche bene e forte, con Narciso che si ritrova però in pratica il pallone tra le braccia. L'intensità della gara è ora un pò calata rispetto al frenetico inizio, al 39' arriva dalle parti di Narciso una nuova minaccia crotonese, un calcio di punizione dal limite che parte dal piede di Ginestra e termina di poco a lato (con Narciso però in traiettoria e in controllo). Asante calcia quindi alto allo scadere di un tempo che finisce in giusta parità, anche un buon primo tempo quello di cui Grosseto e Crotone sono state protagoniste. Nell'ultimo precedente in Maremma, fine febbraio 2010, aveva avuto vita molto più facile il Grotone, corsarissimo alla fine per 4-0.

Stessi effettivi in campo alla ripresa del gioco, in campo c'è comunque meno frenesia e furore rispetto all'avvio di gara. La prima vera nota di cronaca solo al 65', quando Ginestra scarica un destro improvviso dalla distanza con Narciso attento che alza in corner. La seconda è il calcio di rigore che al Crotone viene assegnato, al 67', dopo la gran percussione a destra di Crescenzi, che cade in area spinto da Vitiello. Rigore che ci può assolutamente stare e che Ginestra trasforma, spiazzando Narciso per il proprio 4o gol in campionato.

Torna dunque in vantaggio il Crotone, al Grosseto non resta che riversarsi in avanti esponendo però il fianco. E rischiando la terza capitolazione al 79', quando lo scatenato Cutolo slalomeggia in area prima di smistare, all'altezza del dischetto, per l'accorrente Parfait, ma il 20enne del Camerun (movenze alla Seedorf, da seguire) alza troppo il piatto e spreca.

Chiude all'attacco la gara il Grosseto, salgono anche a turno i difensori, ma è uno dei nuovi entrati, Soncin, a guadagnarsi, al minuto 88, il calcio di rigore (netto) determinato dal fallo (con annessa espulsione) di un poco reattivo Viviani. Trasforma dagli undici metri Caridi (Belec intuisce ma non ci arriva), Grosseto-Crotone finisce 2-2. Una giusta divisione della posta per quanto si è visto allo Zecchini. Resta però del rammarico al Crotone, che stava facendo giustamente più che un pensierino alla vittoria. Un pensiero infine per il mancino Cutolo, decisamente il migliore in campo. Fonte ( www.sportitalia.com )

Il programma dei rossoblu

In vista dell'ultima gara del girone di andata col Portogruaro, in programma allo stadio Ezio Scida sabato 8 gennaio 2011 alle ore 15, il Crotone di Eugenio Corini riprenderà la preparazione nel pomeriggio di lunedì 27 dicembre. Fonte ( www.fccrotone.it )

Risultato finale 20.ma giornata : Grosseto - Crotone 2-2

Serie Bwin 20.ma giornata: Grosseto - Crotone














Segui la radiocronaca in diretta di Radio Studio 97 dalle ore 14:50 cliccando sui link disponibili nella sezione in alto a destra del blog su "Ascolta la radiocronaca in diretta della gara"

BUONA PARTITA
A
TUTTI 
E
FORZA CROTONE!!!

Corini: "Convinti di poter fare bottino pieno"

Oggi a Grosseto si chiude il 2010 del Crotone con Eugenio Corini che disputa la sua terza gara sulla panchina rossoblù. Per ora un pareggio ed una sconfitta per il Genio, che quindi cerca il primo acuto: “Io ci provo sempre a vincere - spiega il tecnico - e comunque il passo in avanti lo abbiamo fatto sabato scorso. Negli ultimi venti minuti della gara col Cittadella ho visto ciò che avevo chiesto ai ragazzi, per me è importante. Questo vuol dire che il lavoro fatto è stato recepito”. Avversario di turno dunque il Grosseto dell’ex Moriero, una impegno da prendere con le molle come ammette Corini: “Andiamo ad affrontare una squadra che ha dei valori importanti ma che ancora non è riuscita ad esprimerli al meglio. Sono in una situazione di classifica simile alla nostra, anzi leggermente peggiore, per cui cercheremo di tenerli a distanza o distanziarli ulteriormente”.
Ancora assenze per il tecnico, Eramo, Russotto e Curiale squalificati, Abruzzese in forte dubbio: “Mi dispiace non avere a disposizione tutta la rosa per questa sfida - ammette l’allenatore bresciano -, anche perché avendo tutti a disposizione si alza la qualità degli allenamenti. Purtroppo a questo punto della stagione è normale avere spesso squalificati, c’è un accumulo importante di ammonizioni”. Il tecnico torna a parlare del Grosseto, senza però mostrare timori eccessivi: “Più guardo i giocatori che ha, più mi rendo conto che hanno una rosa importante. E’ una squadra che segna molto in casa, ma se abbiamo il coraggio di giocarcela e contrattaccare gli possiamo fare male”.
Una citazione particolare Corini la riserva a Galardo, capitano della squadra: “Posso solo ringraziare Antonio, non era facile per lui giocare sabato scorso ma ha stretto i denti ed ha fatto 70 minuti importanti. Sappiamo che in questo momento ha delle difficoltà fisiche che non gli consentono di dare il massimo, però è fondamentale anche per trascinare il gruppo”. Infine poche parole sul mercato: “Per quanto mi riguarda la priorità è il campo, e cercare di fare il massimo con questi ragazzi. La società sa come muoversi, io lavoro con l’ottimo gruppo che ho a disposizione, poi si vedrà”. Fonte ( www.crotonesport.com )

venerdì 17 dicembre 2010

Fc Crotone | Grosseto-Crotone, la vigilia di Corini e De Giorgio

video

Fonte Video ( www.fctv.it )

I convocati

Sono diciannove i rossoblu convocati da mister Eugenio Corini per la gara di Grosseto, in programma sabato 18 dicembre alle ore 15:
Portieri: Concetti, Belec
Difensori: Migliore, Tedeschi, Crescenzi, Viviani, Terigi, Cabeccia, Vinetot.
Centrocampisti: Beati, De Giorgio, Parfait, Hanine, Ledesma, Galardo.
Attaccanti: Ginestra, Cutolo, Napoli, Uccello.
 
Fonte ( www.fccrotone.it )

L'INIZIATIVA DELLA LEGA B

La Lega Nazionale Professionisti Serie B all'interno del progetto "B SOLIDALE" - contenitore di attività dedicate alla responsabilità sociale, ha deciso di donare l'intera somma solitamente stanziata per le iniziative natalizie a favore della campagna Caritas “Zero Poverty”. Il 2010 è stato proclamato dall'Unione europea “anno della lotta alla povertà e all'esclusione sociale”. Caritas Europa, in collaborazione con le Caritas nazionali, ha promosso, per l’occasione, l'articolata operazione "Zero Poverty – Povertà Zero". L’iniziativa mira a rafforzare la conoscenza dei fenomeni e delle storie di povertà e, nel contempo, a diffondere consapevolezza circa il fatto che l’esclusione sociale non è un destino ineluttabile, bensì un effetto di certi meccanismi sociali, economici e politici, che abbiamo il dovere di modificare. Il progetto Lega Serie B - Caritas si articolerà con l’invio di un biglietto di auguri natalizio con folder Caritas “Zero Poverty” dedicato e con la presenza di un banner per promuovere la campagna sul sito www.legaserieb.it e sui siti ufficiali dei Club della Serie bwin. Inoltre in occasione della 20° giornata, in programma nel weekend prenatalizio (17-20 Dicembre), nei campi della Serie bwin avverrà una serie di attività dedicate all’iniziativa, gli arbitri e gli assistenti indosseranno durante il prepartita una t-shirt ispirata alla campagna, a questo si affiancherà la lettura da parte degli speaker degli stadi di un comunicato che porti l’attenzione sulla tematica della povertà e dell’esclusione sociale. Gli staff tecnici delle squadre che scenderanno in campo apporranno alle divise ufficiali delle spillette con il logo dell’iniziativa. Fonte ( www.fccrotone.it )

Corini: "Siamo sulla strada giusta"

Ultima partita dell’anno per il Crotone targato Corini. Il tecnico è alla ricerca della prima vittoria dopo la sconfitta di Novara e il pareggio interno con il Cittadella. Certo i segnali di cambiamento ci sono stati, e anche molto significativi, ma bisogna ancora migliorare per conquistare i tre punti che ormai mancano da molto a questa squadra. “Noi ci proviamo sempre, abbiamo fatto un piccolo passo in avanti, passando dalla sconfitta al pareggio, anche se è normale che si sperava tutti di vincere la partita di sabato. Andiamo ad affrontare una squadra che non ha espresso a pieno tutte le sue potenzialità.
Hanno una situazione di classifica peggiore delle nostra e quindi il nostro scopo è quello di lasciarli ancora indietro e magari di allungare un po’”. Anche per questa settimana Corini si è trovato a dover gestire una situazione d’emergenza, visto gli squalificati (3) e le probabili assenze per infortunio. “E’ normale che dispiace non avere a disposizione tutta la rosa, perchè squalifiche ed infortuni non ce lo hanno mai concesso, e anche oggi siamo qui a contare i probabili assenti visto che oltre ai tre squalificati c’è anche Abruzzese che è a forte rischio. Avere tutti a disposizione alza la qualità dell’allenamento e mi consente di conoscere meglio tutta la rosa a disposizione. Ma è anche normale arrivare a questo punto della stagione, dopo aver giocato tante partite avere un cumulo di ammonizioni che poi purtroppo sfociano in una squalifica”.
L’aspetto su cui il mister sta lavorando maggiormente in queste settimane è quello psicologico, cercando di far crescere nei suoi calciatori maggiore coraggio e convinzione nei propri mezzi. “Sabato in un momento oggettivo di difficoltà, quando il Cittadella nel primo quarto d’ora del secondo tempo ci ha messo sotto, ho visto la voglia di uscire da quella situazione di difficoltà e nei 20 minuti finali siamo stati superiori. Siamo sula strada giusta, ma non dobbiamo compiere passi indietro. È stato un segnale di quell’atteggiamento, di quell’intensità e aggressività, di questa voglia di uscire dai momenti difficili che capitano in una partita. Questa per me è stata una risposta importante, vuol dire che quello che ho detto ai ragazzi, i tasti che ho toccato sono stati recepiti. Nel calcio non ci si può mai piangere addosso perchè può capitare sempre di peggio.
È questo lo spirito che voglio vedere, la voglia di reagire alle difficoltà. Sappiamo che dobbiamo migliorare dal punto di vista del gioco, però i presupposti fondamentali sono dell’atteggiamento dell’aggressività e della cattiveria agonistica. Se mettiamo in primo piano questo miglioreremo anche dal punto di vista della manovra”.
Chi continua ad avere un ruolo da protagonista in questa squadra è sicuramente Antonio Galardo, visto che la sua assenza si fa sempre molto sentire in campo. “Non posso che ringraziare Antonio perchè non era facile per lui essere in campo sabato, visto che doveva gestire un problema fisico molto importante. Ha giocato 70 minuti dando tutto quello che poteva con la massima disponibilità. Per me Galardo è un trascinatore e quindi la sua presenza in campo era importante, ma sappiamo tutti che in questo momento ha delle difficoltà fisiche che non gli permettono di esprimere tutta la suo talento”.
Dopo la gara di Grosseto Corini concederà ai suoi una lunga vacanza, visto che il programma prevede il rientro in sede per il 27 dicembre. Sosta necessaria per ricaricare le batterie in vista di un girone di ritorno in cui si decideranno le sorti del campionato. “ Penso che il riposo sia importante quanto l’allenamento, visto il cumulo di stress di un campionato in pratica iniziato con il ritiro di luglio, ho pensato insieme allo staff di responsabilizzare i ragazzi nello staccare la spina e facendo gli fare 3-4 allenamenti da soli a casa, in modo da fare un lavoro di qualità al rientro che ci permetta poi di preparare in primis la gara con il Portogruaro e poi tutto il resto del campionato”. Fonte ( www.crotonews.com )

Torino, che intrigo per Gabionetta

Come riporta l'edizione odierna di Tuttosport, starebbe prendendo corpo l'ipotesi di un passaggio in prestito al Cesena dell'attaccante del Torino, Antimo Iunco (26), che dovrebbe lasciare libero il francese Dominique Malonga (21), attualmente in comproprietà tra i due club ma in forza al Cesena. L'attaccante transalpino dovrebbe così venir girato al Crotone per portare finalmente sotto la Mole Denilson Gabionetta (25). Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

giovedì 16 dicembre 2010

La giornata dei rossoblu

Penultima seduta settimanale questo pomeriggio per il Crotone di Eugenio Corini, in vista della trasferta in casa del Grosseto. Allenamento tecnico-tattico svolto presso il centro sportivo Antico Borgo. Domattina la rifinitura, dopo di che nel pomeriggio la partenza per la Toscana. Fonte ( www.fccrotone.it )

De Giorgio: "A Grosseto per farci un bel regalo di Natale"

Si avvicina l’ultima gara del 2010 per il Crotone. i rossoblù andranno a far visita ad un Grossetto guidato da una vecchia conoscenza, quel Checco Moriero che due anni fa fu uno dei maggiori protagonisti della promozione in serie B. Una partita non certo facile quella di sabato, visto che i toscani vorranno a tutti i costi vendicare (sportivamente, naturalmente) lo 0-4 dello scorso anno. Nel gruppo crotonese rientra anche Pietro De Giorgio che ha scontato la squalifica sabato scorso: “Sarà molto importante muovere la classifica – ha affermato nel corso della conferenza stampa di metà settimana – Ci troveremo di fronte una formazione che può contare su ottimi calciatori, ma il mister sta cercando in questi giorni di dare il giusto equilibrio alla squadra. Siamo consapevoli che tutti ci aspettano, anche perché la nostra è una squadra formata da buoni giocatori che possono dire la loro in questa categoria”.
E il cambio di modulo potrebbe giovare proprio allo stesso De Giorgio: “Con il 4-3-3 ho già fatto una grande stagione in passato andando a segno diverse volte. Con il 4-3-1-2, invece, il mister sta cercando di trovarmi una posizione. In ogni caso sono soddisfatto del campionato che ho disputato fino a questo momento, anche se probabilmente mi mancano 3-4 gol. Speriamo di recuperare nell’arco della stagione”.
De Giorgio, che ha guardato la partita dalla tribuna sabato scorso, è convinto che la squadra abbia fatto vedere diverse cose buone, come il “tentare comunque di giocare palla a terra, anche qualche passaggio lo abbiamo sbagliato. La speranza – conclude – è quella di fare risultato e passare delle buone vacanze”. Fonte ( www.crotonews.com )

Crotone, provvidenziale il mercato di gennaio

Il Crotone ha spezzato sabato scorso la serie negativa di tre sconfitte consecutive. Il pareggio col Cittadella delude forse le aspettative di tutto l’ambiente ma quantomeno muove una classifica che vedeva i rossoblù inchiodati da troppo tempo a quota 22. Per Corini è stato il primo punto e il primo gol da allenatore, con l’augurio che sia solo l’antipasto di pietanze ben più gustose.
Un Crotone che ha fatto vedere qualche progresso rispetto alle ultime uscite casalinghe (Livorno escluso). Nel primo tempo la squadra non ha fatto vedere grandi cose in attacco, ma è riuscita a trovare la rete su calcio piazzato grazie all’inzuccata di Abruzzese. Paradossalmente il miglior Crotone si è visto nella ripresa, ma dopo un quarto d’ora orribile condito dal pareggio del Cittadella e da alcune occasioni importanti per gli ospiti. I rossoblù dopo aver subito il pareggio hanno perso gli equilibri, come ha ammesso lo stesso Corini, e sembrava stesse per cedere. Buonissima invece la reazione della squadra negli ultimi 20-25 minuti, con diverse occasioni create.
Le note positive sono state soprattutto le prestazioni di Russotto e Migliore, capaci di trascinare dal binario di sinistra la squadra. Un peccato l’ammonizione di Russotto che lo costringerà a saltare Grosseto. Male i due attaccanti Ginestra e Cutolo, il primo che continua a sfoderare prestazioni al di sotto del suo standard, quello al quale ci aveva abituato lo scorso campionato e all’inizio di questo in corso, il secondo che non ha forse ancora assimilato al meglio la nuova disposizione tattica. Occorre ritrovarli a buoni livelli perché si tratta di due giocatori fondamentali per il Crotone e dai quali tutti si aspettano il salto di qualità.
MERCATO
Anche la partita di sabato ha confermato quello che ormai era chiaro da alcune partite: il calciomercato di gennaio arriva come una manna dal cielo per il Crotone. Innanzitutto c’è una questione tattica: a centrocampo la coperta è corta visto che il Genio vuole giocare con tre uomini in mediana. A parte la questione numerica c’è anche quella qualitativa: Eramo e Parfait non hanno offerto prestazioni eccezionali e non danno enormi garanzie. Inoltre Beati non sta giocando un campionato all’altezza della sua fama, e pertanto un innesto di qualità e di esperienza per il centrocampo sembra necessario.
Il presidente Gualtieri dopo la partita col Cittadella è stato chiaro: “Ci sarà qualcosa da fare al calciomercato - ha ammesso - il mister vuole vedere ancora la prossima partita per farsi una idea chiara del gruppo a disposizione. Per fare dei nomi è presto, comunque penso che si farà qualcosa in tutti i reparti”. Intanto voci sempre più insistenti danno quasi per certo l’arrivo del centravanti della Lazio Libor Kozak. Un altro attaccante potrebbe arrivare e questo ha fatto pensare ad una possibile cessione di Ginestra. Da Benevento arrivano notizie in tal senso, ma il Crotone crede nel giocatore e spera di recuperarlo al top della condizione. Fonte ( www.crotonesport.com )

Dirige Ruini

Sarà il signor Alessandro Ruini di Reggio Emilia ad arbitrare Grosseto-Crotone. Il fischietto emiliano sarà coadiuvato dai signori Andrea Chiocchi di Foligno e Gaetano Zonno di Bari. Quarto uomo il signor Maurizio Ciampi di Roma 1. Fonte ( www.fccrotone.it )

Serie Bwin: Designazioni arbitrali 20.ma giornata

Sabato 18 dicembre, ore 15.00


ALBINOLEFFE – PIACENZA Lunedì 20/12 h. 20.45
BARATTA
SEGNA – CRISPO
IV: DE FAVERI
OA: MESSINA

ASCOLI – REGGINA
TOMMASI
PONZIANI – RANGHETTI
IV: MARIANI
OA: TROCCOLI

CITTADELLA - ATALANTA
GUIDA
CONCA – MELI
IV: SGUIZZATO
OA: ANDREOZZI

GROSSETO – CROTONE
RUINI
CHIOCCHI – ZONNO
IV: CIAMPI
OA: PISTOLI ALUNNI


LIVORNO – PADOVA
BARACANI
PRETI – FITTANTE
IV: COLASANTI
OA: CATANIA

NOVARA – PESCARA Venerdì 17/12 h. 20.45
MASSA
CARRETTA – POSADO
IV: TIDONA
OA: ROSSO

PORTOGRUARO – MODENA
BAGALINI
LA ROCCA – COSTANZO
IV: CANDUSSIO
OA: D’AMBROSIO

SASSUOLO – FROSINONE
OSTINELLI
MANZINI – SCHENONE
IV: FABBRI
OA: SAGRESTANI

TORINO – EMPOLI
DOVERI
VICINANZA – GIALLATINI
IV: SANTONOCITO
OA: SICILIANO

VARESE – SIENA
PINZANI
IORI – DE PINTO
IV: PALAZZINO
OA: ROSETTI

VICENZA – TRIESTINA
MERCHIORI
ITALIANI – EVANGELISTA
IV: BINDONI
OA: CAVANNA

Fonte ( www.aia-figc.it )

mercoledì 15 dicembre 2010

Test con la Primavera

Amichevole infrasettimanale con la Primavera di Giuseppe Galluzzo per il Crotone di Corini che prepara la sfida esterna di Grosseto, in programma sabato 18 dicembre alle ore 15. Cinque a zero il risultato: a segno Uccello, Napoli, De Giorgio e due volte Ginestra. Fonte ( www.fccrotone.it )

Esclusiva Pedullà: Crotone, Ginestra verso l’addio

L’attaccante è la priorità del Taranto in Prima Divisione. Per questo i calabresi si sono cautelati bloccando Malonga Ciro Ginestra potrebbe lasciare il Crotone a gennaio. Non è scontato, ma ci sono le condizioni perché accada. L’attaccante napoletano ha gran mercato in Prima Divisione, è al primo posto della lista del Taranto. Le ultime prestazioni di Ginestra non sono state convincenti e anche il Crotone sta entrando nell’ordine di idee di valutare un’eventuale cessione.

Verrà fatto un punto definitivo dopo la trasferta di Grosseto. Intanto, il club calabrese si è cautelato bloccando Malonga e non perdendo di vista Kozak in caso di cessione da parte della Lazio.

Alfredo Pedullà

Fonte ( www.datasport.it )

Siracusa, si sogna Curiale

Secondo un'indiscrezione raccolta da www.calcionapoletano.it, attraverso il proprio inviato aretuseo, il Siracusa starebbe monitorando da tempo la posizione di Davis Curiale (23), attaccante di cui il Crotone potrebbe anche decidere di privarsi a gennaio. Il cartellino della punta appartiene al Palermo, mentre il club pitagorico si è riservata la facoltà di riscattarne il 50%. Nello stesso tempo, i siciliani starebbero per cedere Enzo Cosa (35) al Noto. Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

Il derby in posticipo

Sarà Crotone-Reggina, in programma lunedì 17 gennaio 2011, alle ore 20.45, il posticipo serale della prima giornata di ritorno del campionato di Serie Bwin. Fonte ( www.fccrotone.it )

Crotone, Ginestra: "Se chiamasse il Taranto rinuncerei alla Serie B"

Il Taranto e Ciro Ginestra tornano ad inseguirsi a distanza di un anno. L'attaccante del Crotone ai microfoni di Blunote.it, com'è normale in questa fase della stagione, non conferma l'interesse del club di via Martellotta. "Anche qui a Crotone si parla di un interessamento di Taranto e Benevento, ma personalmente non ho parlato con nessuno. Non sento il mio procuratore da quasi una settimana, per cui non so se si siano rivolti direttamente a lui o se ci sono stati contatti tra le società. Non è un segreto che il Taranto mi abbia cercato e che sarebbe una delle pochissime piazze di Prima Divisione a cui direi sì. Chiaramente, per il momento sono contento di essere qui a Crotone dove peraltro a 32 anni continuo a segnare...". Il trentunenne di Pozzuoli rinuncerebbe alla serie cadetta solo per la chiamata di una grande piazza. "Ciò che conta alla fine è il progetto: in B sto bene, ma se dovesse arrivare una chiamata convincente non rinuncerei. Taranto, l'ho già detto, è una piazza importantissima, in Prima Divisione a vincere vale quanto una Serie B...". Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

Crotone, idea Malonga

Dominique Malonga (21), attaccante a metà fra Torino e Cesena, è richiesto in Serie B. Il calciatore, chiuso da Bogdani e Budan, non sta trovando un minutaggio accettabile e sicuramente partirà durante il mercato di gennaio: sulle sue tracce c'è il Crotone, che ha richiesto il giocatore in prestito. Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

martedì 14 dicembre 2010

La giornata dei rossoblu

Giornata di doppio lavoro quest'oggi per i rossoblu di Eugenio Corini che preparano la gara di Grosseto, in programma sabato 18 dicembre alle ore 15. Alle due sedute odierne tecnico-tattiche, effettuate presso il centro sportivo Antico Borgo, hanno preso parte tutti gli effettivi della rosa. Fonte ( www.fccrotone.it )

Tre rossoblu convocati

Cristian Riggio, Andrea Tripicchio e Marco De Marco, giovanissimi nazionali dell'F.C.Crotone allenati da Francesco Farina, sono stati convocati dal Tecnico Federale Antonio Rocca, presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano, per il "Torneo Giovanile di Natale" che si svolgerà dal 27 al 30 dicembre a Coverciano. Fonte (  www.fccrotone.it)

Bologna, Di Vaio libero, Viviano all'Inter

Tra venti giorni i giocatori potrebbero chiedere alla Lega di svincolarli al Bologna. Quelli di «proprietà» del club rossoblù saranno liberi di trovare un'altra squadra, quelli in prestito o in comproprietà torneranno nella disponibilità dell'altro club (che potrebbe comunque cederli o girarli entro la fine di gennaio). Chi può liberarsi? Il portiere Lupatelli, i difensori Britos, Cherubin, Garics, Moras, Mitrovic, Portanova; I centrocampisti Buscè, Casarini. Della Rocca, Mutarelli, Mudingayi, Perez, Ramirez: gli attaccanti Di Vaio, Gavilan e Gimenez. Chi torna alla base? Il portiere Viviano (Inter); i difensori Andrea Esposito (al Genoa, che l'ha in comproprietà con il Lecce), Radovanovic (Atalanta) e Rubin (Torino); i centrocampisti Krhin e Siligardi (Inter), Ekdal (Juventus), Morleo (Crotone) e Pisanu (Parma); gli attaccanti Meggiorini (Genoa) e Paponi (Perugia). Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

Pescara, in arrivo anche Concetti dal Crotone

A soli quattro punti dalla zona playoff il Pescara ha deciso di intervenire sul mercato a gennaio per rinforzare la rosa. Oltre a Bucchi in prestito dal Napoli, gli abbruzzesi sono vicinissimi anche ad Emanuele Concetti, portiere del Crotone (in passato è stato allenato da Di Francesco al Perugia). In partenza Pinna e Ganci che sono richiesti in Lega pro da Spezia e Cremonese. Fonte ( www.tuttomercatoweb.com )

lunedì 13 dicembre 2010

La giornata dei rossoblu

Allenamento prevalentemente tattico quello effettuato questo pomeriggio presso il centro sportivo Antico Borgo dal Crotone di Eugenio Corini, in vista della gara in casa del Grosseto, in programma sabato 18 dicembre (ore 15). I rossoblu, divisi in gruppi e tutti presenti, sono stati impegnati in diverse partitelle a pressioni, seguiti dal tecnico Corini e dai suoi collaboratori Massimo Drago, Salvatore Giunta e Andrea Bonatti. Fonte ( www.fccrotone.it )

Gianni Vrenna, rinforzeremo la squadra

A due giornate dal termine del girone d'andata e dopo le due gare con Novara e Cittadella, con in panchina Eugenio Corini, abbiamo registrato le impressioni del patron dell'F.C.Crotone Gianni Vrenna. “Avevo visto una squadra in crescita già sul campo della capolista Novara nonostante la sconfitta, e la gara di sabato scorso allo Scida mi ha confermato che i progressi del Crotone sono evidenti. Penso infatti che con un pizzico di fortuna in più, considerate le diverse occasioni capitateci nella ripresa, avremmo potuto battere il Cittadella. Vorrà dire che essendo in debito con la Dea bendata ci rifaremo presto e con gli interessi. Aggiungo anche che rivivendo il match col Cittadella mi viene in mente l’indimenticato presidente della Roma Dino Viola che, amava dire che nel calcio è sempre “una questione di centimetri”…Quindi, per quanto ci riguarda, vedremo di colmare questo gap con l’unità di misura a gennaio in sede di mercato. Per cui rinforzeremo la squadra nei punti giusti, per consentire a mister Corini di continuare a svolgere il buon lavoro già avviato”. Fonte ( www.fccrotone.it )

Fc Crotone | Crotone-Cittadella 1-1, le dichiarazioni post-gara

video

Fonte Video ( www.fctv.it )

I precedenti a Grosseto

Soltanto uno il precedente al "Carlo Zecchini" fra Grosseto e Crotone: Serie B 2009/2010, Grosseto-Crotone 0-4. Fonte ( www.fccrotone.it )

Due i rossoblu squalificati

Andrea Russotto e Mirko Eramo, già diffidati e ammoniti durante il match col Cittadella, saranno fermati per un turno dal Giudice Sportivo. Scontata la squalifica torneranno invece disponibili Pietro De Giorgio e Nicola Beati. L'unico rossoblu diffidato è Francesco Migliore. Fonte ( www.fccrotone.it )

domenica 12 dicembre 2010

La ripresa

In vista del match in casa del Grosseto, in programma sabato 18 dicembre alle ore 15, il Crotone di Corini riprenderà la preparazione domani pomeriggio presso il centro sportivo Antico Borgo. Fonte ( www.fccrotone.it )

Fc Crotone | Crotone-Cittadella 1-1

video

Fonte Video ( www.fctv.it )

sabato 11 dicembre 2010

Crotone-Cittadella: Le voci dallo spogliatoio

Finisce 1-1, esattamente come l'anno scorso la sfida tra Crotone e Cittadella, identico risultato e un punto a testa che smuove di poco la classifica per entrambe. Non è dei più felici dunque l’esordio del nuovo tecnico dei calabresi Eugenio Corini allo Sicida, dopo quello ancora più amaro nella trasferta di Novara. La partita inizia con un Crotone subito all'attacco che già al 9' arriva il vantaggio grazie ad Abbruzzese che aiutato anche da un difensore ospite supera di testa Villanova. La squadra di Corini tenta di chiudere il match ma non ci riesce: nel finale di tempo occasionissima sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Cutolo ma il portiere veneto non si fa sorprendere. Ad inizio ripresa il Cittadella trova subito il pari: Eramo molto ingenuamente commette fallo all’interno dell’area di rigore, per l'arbitro non ci sono dubbi e assegna il penalty; dagli undici metri Piovaccari non fallisce. La squadra di Corini ha subito la possibilità di riportare avanti con un calcio di punizione di Cutolo ben parato da Villanova. Poi per un buon quarto d’ora c’è il forcing del Cittadella che tenta di vincere la partita, ma il Crotone si sveglia presto e riprende in mano le redini del gioco, merito soprattutto dei cambi che riescono a dare la giusta scossa ai pitagorici. La squadra di casa sfiora ripetutamente il vantaggio con i vari Migliore, Napoli e Russotto ma nulla da fare il risultato resta inchiodato sull'1-1, con l’undici di Corini che probabilmente meritava qualcosa in più.
CROTONE
Il terzino dei pitagorici Francesco Migliore: 'Oggi abbiamo spinto di più soprattutto nel secondo tempo, peccato che ho sbagliato il gol e peccato che in tante occasioni non abbiamo trovato il pari. Con Corini è cambiato l’attegiamento tattico, soprattutto noi terzini saliamo di più e attacchiamo di più. Dispiace per l’esonero del mister al quale ci eravamo affezionati. Oggi purtroppo è andata così, siamo stati molti sfortunati sotto porta. In vacanza io andrò a Nizza dai miei ma prima speriamo di regalare ai noi e ai nostri tifosi la vittoria a Grosseto'.
L’attaccante del Crotone Aiman Napoli: 'Potevamo vincere, siamo stati sfortunati la palla non voleva entrare soprattutto quel mio tiro non so come sia uscito; mi spiace aver sbagliato ma oggi è andata cosi. Noi ci stiamo allenando bene, ma lo facevamo anche prima perché siamo professionisti; con Corini giochiamo meglio in fase offensiva. Io gioco dovunque, l’importante è stare in campo e dare il massimo, non ho problemi di ruolo. Ora andremo a Grosseto per farci il regalo di Natale e vincere la partita'.
CITTADELLA
Il tecnico del Cittadella Claudio Foscarini: 'Abbiamo avuto una buona reazione dopo il pareggio, potevamo anche andare in vantaggio ma siamo stati sfortunati; poi nel finale è uscito di nuovo il Crotone. In sostanza è un pareggio giusto e buon punto per noi. A noi hanno fatto male i play-off dell’anno scorso, anche sotto l’aspetto fisico. Devo dire la verità conoscevo poco questo Crotone perché quando si cambia tecnico spesso c’è anche un cambio tattico e io avevo studiato il Crotone di Menichini quindi non avevamo grandi riferimenti. Sono comunque soddisfatto per questa prova e ora cerchiamo di vincere prima di andare in vacanza'. Fonte ( www.calciomercato.com )

Crotone-Cittadella 1-1, tabellino e commento

CROTONE (4-3-3): Belec; Abruzzese, Viviani, Migliore, Crescenzi; Parfait, Galardo (dal 25' st Napoli), Eramo; Russotto, Cutolo, Ginestra. A disposizione: Concetti, Terigi, Tedeschi, Uccello, Ledesma. All.: Corini. CITTADELLA (4-3-1-2): Villanova; Nocentini, Gasparetto (dal 46' st Semenzato), Marchesan, Manucci; Volpe, Musso, Dalla Bona; Bellazzini; Perna, Piovaccari (dal 34' st De Gasperi). A disposizione: Pierobon, Teoldi, Carra, Carteri, Job. All.: Foscarini. MARCATORI: 9' pt Abruzzese (Cr), 4' st Piovaccari (rig., Ci).
Arbitro: Candussio di Cervignano.
AMMONITI: 10' pt Nocentini (Ci), 34' Perna (Ci), 2' st Eramo (Cr), 15' Manucci (Ci) 31' st Musso (Ci), 38' st Russotto (Cr), 39' Volpe (Ci).
NOTE: Spettatori paganti 645 per un incasso ai botteghini di € 2751,00. Abbonati 1962 per una quota di € 17629,92. Corner: 3-3. Recupero: 3' e 4'. Fuorigioco: 5-3.
È finito 1-1 il match d'esordio allo "Scida" di mister Corini, che ha guidato un Crotone sicuramente poco cinico e ancora poco convincente, ma molto più motivato rispetto a due settimane fa. La squadra ha giocato in maniera macchinosa e lenta, ma ha dimostrato di voler lottare fino all'ultimo secondo per conquistare i tre punti. Non si vedeva da molto tempo questa motivazione ed è da considerarsi, senza alcun tipo di dubbio, un buon passo in avanti rispetto al Crotone di Menichini.
Corini ha iniziato ancora una volta la gara con il 4-3-3, dimostrando di preferire la presenza a centrocampo di un uomo in più per garantire più ordine e quadratura al gioco pitagorico; ordine e quadratura che si intuiscono nelle idee ma, spesso, non nella pratica. C'è ancora molto da limare per Corini, considerato il fatto che in fase realizzativa il Crotone rimane deludente, sprecando più occasioni nel giro di pochi minuti.
Il Crotone deve, dunque, lavorare maggiormente sul cinismo e la finalizzazione, cercando anche di sciogliere la sempre fitta rete di passaggi utilizzata dalla squadra per cercare di creare occasioni da gol. Corini sta chiaramente facendo capire di preferire Belec fra i pali invece di Concetti, schierato anche a Novara dopo alcune partite in panchina con l'ex allenatore Menichini. Galardo ha stretto i denti e ce l'ha fatta, dimostrando tanto cuore come, d'altronde, fa sempre. Deludente la prestazione di Eramo, ancora una volta sottotono e protagonista di molti errori anche in fase di smistamento del pallone. Buone le prestazioni di Russotto e Migliore, protagonista, quest'ultimo, di due incredibili occasioni da gol fallite. Bene anche Parfait e Crescenzi. Deludente Ginestra. Fonte ( www.crotonesport.com )

Risultato finale 19.ma giornata : Crotone - Cittadella

Serie Bwin 19.ma giornata: Crotone - Cittadella

Segui la radiocronaca in diretta di Radio Studio 97 dalle ore 14:50 cliccando sui link disponibili nella sezione in alto a destra del blog su "Ascolta la radiocronaca in diretta della gara"

BUONA PARTITA
A
TUTTI 
E
FORZA CROTONE!!!

venerdì 10 dicembre 2010

I convocati

Sono diciotto i rossoblu convocati da mister Corini per la gara casalinga di domani col Cittadella (ore 15):
Portieri: Concetti, Belec
Difensori: Migliore, Tedeschi, Crescenzi, Abruzzese, Viviani, Terigi.
Centrocampisti: Eramo, Galardo, Hanine, Parfait, Ledesma.
Attaccanti: Ginestra, Cutolo, Russotto, Napoli, Uccello.
 
Fonte ( www.fccrotone.it )

Fc Crotone | Corini, dobbiamo fare gol. Crescenzi, faremo sicuramente bene

video

Fonte Video ( www.fctv.it )

Corini: "contro il Cittadella più cattivi che mai"

Una settimana di lavoro in più è servita a Corini per conoscere il nuovo ambiente e capire dove dover intervenire per sistemare quello che non funziona in casa Crotone. Un mister tuttavia fiducioso sia nei propri mezzi che in quelli della squadra, consapevole che ci sono tutte le condizioni per risollevarsi anche in situazioni particolari come quella di questi ultimi giorni. “ io sono sempre fiducioso. Mi sembra giusto che quando uno ha un’opportunità ha il dovere di lavorare in campo e sviluppare le proprie idee. Naturalmente c’è il rammarico di aver preso 3 gol a Novara, in una partita dove obiettivamente il Novara non ha avuto tantissime occasioni da gol ma ha capitalizzato al massimo e in questo si manifesta uno dei nostri difetti. Siamo stati troppo timidi, c’è stato qualche segnale alla fine del primo tempo e nel quarto d’ora iniziale della ripresa, dove sembrava che prendessimo coraggio anche grazie alla palla gol creata, ma poi preso il 2-0 su una nostra indecisione e l’espulsione di De Giorgio ha complicato le cose. In questo dobbiamo lavorare tanto. Abbiamo due partite importati da affrontare prima della pausa, e sono due partite in cui dobbiamo fare punti pesanti. ” Quello che traspare è che molto probabilmente il problema di questa squadra sia soprattutto di carattere morale, visto che anche a Novara la squadra ha iniziato la gara in maniera timorosa rimanendo bloccata nei propri 35 metri difensivi. “la sensazione per come avevo preparato la partita era di farli uscire per far allargare i loro centrali e ripartire in velocità, però non siamo riusciti a farlo bene. Fine primo tempo e inizio del secondo abbiamo avuto una buona gestione della palla e qualcosa abbiamo creato, ma dobbiamo migliorare. È normale, avevamo cambiato qualcosa nel modo di giocare di questa squadra con una sola settimana di lavoro e quindi l’attenzione era rivolta alla fase difensiva, dove infatti siamo stati molto ordinati e più che altro sfortunati negli episodi dei loro gol. È chiaro che adesso ci vuole qualcosa in più, il calcio non è solo questo. L’emblema dei 40 punti in classifica del Novara sta nel secondo gol preso, dove il loro calciatore si è buttato quasi sui tabelloni pubblicitari per consentire a Rubino di segnare. Il calcio è bello perche ci sono i sistemi di gioco, le varie situazioni, ma il principio fondamentale è che ci deve essere la cattiveria agonistica e la voglia di andare a fare un sacrificio in più per la squadra e per i compagni.
Certo quando i risultati sono positivi agevolano le varie situazioni, ma ciò non vuol dire che non possiamo creare anche noi la nostra striscia di risultati positivi che ci facciano crescere.” Le prossime due partite prima della sosta saranno importanti sia in chiave morale che per i punti in palio, anche se il Crotone si avvicina alla sfida di sabato con gli uomini contati. “ho tre squalificati e Galardo ancora non sappiamo se sarà a disposizione, ma la gestione del gruppo sarà anche in relazione ai concetti che ho appena espresso. Poi è importante cercare di arrivare nel miglior modo possibile alla sosta e con più punti possibili. Certo nella preparazione della gara con il Cittadella devo tenere molto in considerazione la situazione degli assenti.” Uno degli aspetti in cui sta lavorando Corini è migliorare la cattiveria intesa come capacita di capitalizzare al meglio le occasioni da gol create, che forse al momento è uno dei malesseri principali di questa squadra. “la cosa fondamentale, che ripeto sempre alla squadra, è il gol. Perche se noi facciamo gol l’avversario ne deve fare almeno uno per pareggiare, ma in questa categoria, se non segni tu il gol lo fa quasi sicuramente l’avversario, e poi diventa tutto più difficile. se tu non lavori con la cattiveria e la volontà di andare ad attaccare la porta per farlo, è normale che poi la situazione a sfavore può capitare. E da questo punto di vista è iniziato un percorso di lavoro, che non riguarda solo gli attaccanti ma tutta la squadra perche è importante attaccare con più giocatori.” In chiave formazione, a parte i tre squalificati, Beati, De Giorgio e Curiale, e Galardo ancora in forse, dovrebbe essere della partita migliore, che ha saltato l’ultima per un problemino al polpaccio, mentre non ci sono altri che destano preoccupazioni dal punto di vista fisico.
La situazione comunque potrebbe creare l’occasione per farsi notare a chi fino ad ora ha avuto poco spazio come Hanine, che sembra avere grande considerazione nella testa del mister. “ Hanine, dipende dalla struttura di gioco che deciderò di mettere in campo, anche se lui secondo me può essere utile in tutte e due le fasi. Anche se non è proprio un mediano basso, ma magari da giocatore più offensivo visto che ha molto dinamismo”. Fonte ( www.crotonews.com )

giovedì 9 dicembre 2010

La giornata dei rossoblu

Allenamento pomeridiano svolto presso il centro sportivo Antico Borgo quest'oggi per il Crotone di Eugenio Corini che si prepara al match casalingo col Cittadella. Seduta tecnico-tattica con partitella finale, alla quale ha preso parte anche Antonio Galardo. Fonte ( www.fccrotone.it )

Dirige Candussio

Sarà il signor Renzo Candussio di Cervignana ad arbitrare Crotone-Cittadella. Il fischietto friulano sarà coadiuvato dai signori Christian Bagnoli di Teramo e Salvatore Argiento di Frattamaggiore. Quarto uomo il signor Fabio Giallanza di Catania. Fonte ( www.fccrotone.it )

Serie Bwin: Designazioni arbitrali 19.ma giornata

Sabato 11 dicembre, ore 15.00


ATALANTA – ALBINOLEFFE
NASCA
CHIOCCHI – CINI
IV: BORRIELLO
OA: ROSETTI

CROTONE – CITTADELLA
CANDUSSIO
BAGNOLI – ARGIENTO
IV: GIALLANZA
OA: COMITO


EMPOLI – PORTOGRUARO
CORLETTO
CARRETTA – VIVENZI
IV: PENNO
OA: MESSINA

FROSINONE – NOVARA
STEFANINI
VUOTO – PRETI
IV: DOVERI
OA: CATANIA

MODENA – VARESE
CIAMPI
FRANZI – SANTUARI
IV: PERETTI
OA: CECCARINI

PADOVA – SASSUOLO Venerdì 10/12 h. 20.45
CALVARESE
MELI – LONGO
IV: BIETOLINI
OA: ZIINO COLANINO

PESCARA – VICENZA
GIACOMELLI
MASOTTI – FORTAREZZA
IV: BAGALINI
OA: PADOVAN

PIACENZA – LIVORNO
MASSA
CIANCALEONI – BIANCHI G.
IV: MERCHIORI
OA: IVALDI

REGGINA – GROSSETO
CERVELLERA
TASSO – CRISPO
IV: ADDUCI
OA: ANFUSO

SIENA – ASCOLI
GIANCOLA
COSTA – CUCCHIARINI
IV: IRRATI
OA: SAGRESTANI

TRIESTINA – TORINO Lunedì 13/12 h. 20.45
VELOTTO
BERNARDONI – MARRAZZO
IV: BERGHER
OA: CAMPANER

Fonte ( www.aia-figc.it )